Il Progetto “NUTRIZIONE È SALUTE”

Dopo il successo riscontrato dalla Campagna educativa 2015 della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti NUTRIZIONE È SALUTE (per la quale erano stati ottenuti i patrocini di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Agricoltura, Ministero della Salute, Dipartimento per gli Affari regionali Autonomie e Sport, Regione Lombardia - Assessorato all’agricoltura, CONI e Federazione Italiana Giuoco Calcio), la stessa Federazione Medico Sportiva Italiana ha deciso di promuovere una nuova edizione della Campagna, per la quale è stato richiesto il patrocinio del Ministero della Salute (concesso per il Convegno di presentazione della campagna con nota del 27/04/2017), del Ministero dell’Ambiente (concesso con nota del 21/12/2016) e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (concesso con nota del 22/12/2016), per estendere i principi della corretta alimentazione ai ragazzi e agli atleti di tutte le diverse discipline sportive.

La FMSI, con i suoi 4.500 medici associati e una rete di centri di medicina dello sport convenzionati e presenti su tutto il territorio nazionale, scende in campo infatti per farsi portavoce diretta della nuova edizione della Campagna dedicata all’educazione alimentare degli atleti che praticano attività sportiva nelle diverse discipline, avvalendosi di un’opportunità unica e di massimo impatto come quella della visita d’idoneità sportiva cui si sottopongono ogni stagione gli atleti praticanti sport agonistici e non agonistici e del rapporto diretto e privilegiato medico-atleta.


Il Modello Nutrizionale FMSI

È ormai acclarato che una buona alimentazione rappresenta la base di un corretto stile di vita e consente al nostro organismo di funzionare al meglio. Oltremodo, in ambito sportivo - dove la richiesta energetica è finalizzata al miglioramento della performance in gara e in allenamento - un’alimentazione corretta diventa in molti casi parte integrante della preparazione atletica. Ne consegue che per chiunque svolga attività fisica - sia esso un atleta di alto livello o un comune praticante - l’alimentazione deve differenziarsi da quella di una persona sedentaria proprio per soddisfare specifiche esigenze collegate al dispendio energetico e al recupero.

Così come l’esercizio fisico che deve essere correttamente prescritto - al pari di un farmaco - dallo specialista competente in maniera individualizzata, perché se fatto a livello sotto massimale è inutile, ma se praticato a livello sopra massimale può essere dannoso se non addirittura pericoloso, anche una corretta alimentazione ha le sue “regole” intrinsecamente legate alle caratteristiche dei singoli soggetti in quanto individui.

Conoscere e capire le “regole” è il primo, fondamentale passo per perseguire l’obiettivo del contrasto alla fatica, del miglioramento del rendimento durante l’allenamento e del recupero e, dunque, del guadagno in competitività, senza dimenticare che ci muoviamo in un contesto dove sempre più fumoso sta diventando il limite di demarcazione tra dieta - equilibrata e ottimizzata in base all’età e all’impegno fisico - e integrazione.

Anche alla luce dei più recenti studi della ricerca scientifica in campo nutrizionale, la Federazione Medico Sportiva Italiana ha inteso sintetizzare in un pratico manuale le regole della corretta alimentazione ed integrazione per chi pratica le varie discipline sportive nelle diverse fasce di età.

 

Target

La Campagna 2017 NUTRIZIONE È SALUTE coinvolge i Medici associati alla FMSI, raggiungendo direttamente gli sportivi e le loro famiglie:

• 1.000.000 di atleti dai 7 anni di età (età variabile a seconda delle discipline) e loro famiglie;

• oltre 2.000.000 di persone che passano ogni anno dagli ambulatori e sale d’attesa delle strutture coinvolte.

Grazie al rapporto fiduciario medico-atleta, a partire dal momento fondamentale della visita di idoneità sportiva, gli sportivi riceveranno dal loro Medico FMSI materiali comunicazionali all’uopo elaborati con indicazioni specifiche per l’’adozione di stili di vita sani, fondati su una regolare attività fisica correttamente prescritta dallo Specialista competente e abbinata a un corretto regime nutrizionale.